Questo sito contribuisce alla audience di

Cassinis, Giovanni Battista

giurista e uomo politico italiano (Masserano, Biella, 1806-Torino 1865). Professore universitario e fedele seguace di Cavour, redattore degli Annali di giurisprudenza (1838-44), fu deputato dal 1848 e ministro della Giustizia (1860-61), contribuendo all'unificazione del diritto italiano. Presidente della Camera (1863-65), ebbe parte notevole nella stipulazione della Convenzione di settembre (1864) tra Italia e Francia. Scrisse sulla pena di morte e sui rapporti tra Stato e Chiesa. Morì suicida poco tempo dopo essere stato nominato senatore (1865).

Collegamenti