Questo sito contribuisce alla audience di

Castìllia, Gaetano de-

patriota italiano (Milano 1794-1870). Prese parte ai moti piemontesi del 1821 e fu condannato a morte, pena commutata poi in 20 anni di carcere duro allo Spielberg. Graziato nel 1836 e deportato negli Stati Uniti, tornò in Italia nel 1840 e durante la prima guerra d'Indipendenza sostenne la tesi della fusione tra Lombardia e Regno di Sardegna.