Questo sito contribuisce alla audience di

Dragonétti, Luigi

uomo politico italiano (L'Aquila 1791-1871). Deputato al Parlamento napoletano del 1820, vi espresse posizioni liberali-moderate e contribuì al rinnovamento amministrativo dello Stato con una Proposta di un novello piano di finanze per il Regno di Napoli (1820). Allontanato durante la restaurazione del potere assoluto borbonico, tornò a Napoli nel 1848 e fu ministro per gli Esteri nel governo Troya. Subì poi la prigione e l'esilio e solo nel 1860 poté tornare a Napoli.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti