Questo sito contribuisce alla audience di

Errante, Vincènzo (uomo politico)

uomo politico italiano (Palermo 1813-Roma 1891). Liberale, partecipò all'insurrezione palermitana del 12 gennaio 1848 ed ebbe il portafoglio della Giustizia (1848) e quello della Pubblica Istruzione (1849). Dopo la spedizione garibaldina ritornò in Sicilia ministro di Grazia e Giustizia nella prodittatura De Pretis. Successivamente consigliere di Cassazione e membro del Consiglio di Stato (1868), fu deputato (1861-67) e senatore (1870). Tra le opere: Discorso su Washington (1880), Storia dell'impero Osmano (1883).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti