Questo sito contribuisce alla audience di

Flandin, Pierre-Étienne

uomo politico francese (Parigi 1889-Saint-Jean-Cap-Ferrat 1958). Deputato dal 1914, più volte ministro, fu presidente del Consiglio (1934-35) e ministro degli Esteri nel 1936 e quindi nel governo Pétain (1940), dove però venne ben presto sostituito per essersi opposto all'ingerenza tedesca nei problemi francesi. Fu condannato nel 1946 per collaborazionismo e contemporaneamente liberato per l'attività a favore della Resistenza.

Media


Non sono presenti media correlati