Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni di Cappadòcia

ministro dell'imperatore Giustiniano I (sec. VI). Prefetto del pretorio, fu rigido esecutore dell'opprimente politica fiscale del sovrano, che provocò la terribile insurrezione popolare di Costantinopoli del 532. Rimasto nell'ombra per qualche tempo, riprese poi la sua attività nell'amministrazione, suggerendo all'imperatore alcune opportune riforme, intese a limitare la potenza dei grandi latifondisti. Si ritirò dopo il 540.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti