Questo sito contribuisce alla audience di

Lally, Thomas-Arthur, baróne di Tollendal, cónte di-

uomo politico francese (Romans 1702-Parigi 1766). Ufficiale di carriera, partecipò con successo alle guerre di successione polacca (1733-38) e austriaca (1740-48). Nel 1757 fu inviato in India con il compito di recuperare i territori perduti precedentemente. Sconfitto a Madras (1758), dopo un anno di resistenza dovette capitolare anche a Pondicherry, dove si era rinchiuso (1761). Tornato in patria (1762), fu considerato responsabile della perdita delle colonie, incarcerato alla Bastiglia e condannato a morte. Suo figlio Trophime Gérard (Parigi 1751- 1830) tentò invano di ottenerne la riabilitazione. Emigrato nel 1790, tornò nel 1792 per tentare di far fuggire il re. Dopo la Restaurazione fu colmato d'onori.

Media


Non sono presenti media correlati