Questo sito contribuisce alla audience di

Radice, Evàsio

patriota (Vercelli 1794-Genova 1855). Nel 1821 partecipò alla rivoluzione piemontese e fu perciò costretto a rifugiarsi all'estero. Dopo aver combattuto in Spagna si stabilì in Gran Bretagna dove strinse rapporti con Mazzini (1846). Rientrato in patria e reintegrato nel grado di capitano di artiglieria, fu eletto deputato (1848-53) e inviato come ministro plenipotenziario alla Dieta di Francoforte.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti