Questo sito contribuisce alla audience di

Romèo, Stéfano

uomo politico italiano (Santo Stefano in Aspromonte 1819-1869). Appartenente a una numerosa e benestante famiglia borghese che partecipò ai moti di Reggio di Calabria del 1847 con ben diciassette dei suoi membri, fu tra i cinquecento uomini che, capeggiati da Domenico e Giannandrea, suoi parenti, il 2 settembre occuparono la città. Condannato a morte in contumacia dopo i fatti del 15 maggio, riparò a Costantinopoli. Rientrato in Italia, nel 1861 fu eletto deputato per la sinistra e rieletto nel 1867.

Media


Non sono presenti media correlati