Questo sito contribuisce alla audience di

areale

Guarda l'indice

Lessico

agg. e sm. [sec. XIX; da area].

1) Agg., che si riferisce a un'area; in linguistica, che si riferisce all'area di diffusione di una lingua (vedi geografia linguistica). In cinematica, velocità areale, designazione meno comune per velocità areolare.

2) Sm., in alcuni linguaggi tecnici, zona, ambito in cui si verificano determinati fenomeni.

Ecologia

Zona interessata dalla distribuzione di una data specie vegetale, o animale, detta anche area di distribuzione. Esistono specie con areali molto vasti (specie cosmopolite), oppure ridotti o ridottissimi (specie endemiche). Si parla di areale unitario se si tratta di un'area geografica continua e di areale disgiunto se fra le due o più zone interessate da una data specie esiste discontinuità. Molto spesso barriere naturali importanti (oceani, catene montuose, deserti) segnano i limiti degli areali, ma la loro conformazione è dovuta soprattutto alle esigenze ecologiche delle diverse specie. Gli areali delle specie variano nel tempo in concomitanza con cambiamenti climatici. Di norma areali frammentati indicano che la specie è di origine antica.