Questo sito contribuisce alla audience di

retroguàrdia

sf. [sec. XIV; retro-+guardia].

1) Elemento del dispositivo di sicurezza di un'unità militare o grande unità in movimento, distaccato sul retro per garantirsi da sorprese in quella direzione. In fase di ripiegamento alle retroguardia viene affidato il compito di rallentare l'azione nemica per consentire al grosso il necessario guadagno di tempo o di spazio.

2) Per estensione, la posizione di chi resta o si tiene volutamente indietro in qualsiasi attività o circostanza: essere, stare alla retroguardia, al coperto, lontano dai pericoli, specialmente per precauzione o timore. Anche posizione arretrata in campo ideologico, politico, culturale e simili (opposto ad avanguardia): una polemica di retroguardia.

Media


Non sono presenti media correlati