Questo sito contribuisce alla audience di

tómbola (gioco)

sf. [sec. XIX; etim. incerta]. Gioco di origine italiana, diffuso in varie regioni già nel sec. XVI. Si esegue con un numero variabile di giocatori, cui vengono distribuite delle cartelle, che contengono 15 numeri stampati su tre file. A un giocatore, generalmente estratto a sorte, viene affidato il compito di tenere il cartellone che contiene tutti i numeri da 1 a 90, e di estrarre questi, in genere stampati su piccole pedine di legno, da un apposito sacchetto. I numeri estratti vengono segnati sulle cartelle a mezzo di gettoni o dischetti di vario materiale (tradizionali sono i fagioli). Le vincite riguardano l'ambo (due numeri su una stessa fila), il terno (tre numeri), la quaterna (quattro numeri), la cinquina (cinque numeri) e la tombola (quando tutta la cartella è stata completata) e sono proporzionate al tipo di combinazione e al totale della posta in premio, derivata dal costo singolo di ogni cartella e dal numero dei giocatori.

Media


Non sono presenti media correlati