Albèrti, Bàrbara

scrittrice e sceneggiatrice italiana (Umbertide 1943). Nella sua eclettica produzione, tesa a combattere un'immagine perdente del femminile, si affiancano opere diverse, dal picaresco Memorie malvage (1976) al meditativo Vangelo secondo Maria (1979), a prove maggiormente venate di umorismo e provocazione come Il signore è servito (1983), Povera bambina (1988), Parliamo d'amore (1989), Delirio e Gianna Nannini da Siena, entrambe del 1991, e Il promesso sposo (1994), un gustoso profilo dedicato al critico d'arte Vittorio Sgarbi e presentato sotto le spoglie di un'autobiografia “mancata”. Di genere umoristico è La donna è un animale stravagante davvero: ottanta ritratti ingiusti e capricciosi (1998), nel quale la Alberti ha rappresentato un Don Giovanni immaginario con accanto alcune figure femminili note della sua generazione. Nel 2003 ha pubblicato Gelosa di Majakovskij, biografia del celebre poeta. Il Il principe volante (2003) ha raccontato con malizia e amorevolezza la vita di A. de Saint-Exupéry. Nel 2006 ha pubblicato un libro di racconti, Il ritorno dei mariti e nel 2010 Riprendetevi la faccia. Per il cinema ha scritto diverse sceneggiature tra cui: Il portiere di notte (1974) di L. Cavani e Melissa P. (2005) e Io sono l'amore (2009), entrambi di Luca Guadagnino.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora