Bitcoin

Sistema mondiale di pagamento esistente solo sul mercato digitale, completamente slegato da un ente centrale di riferimento. Questa caratteristica rende assolutamente autonomo il valore della moneta digitale, che rimane determinato esclusivamente dalla leva domanda-offerta. È importante specificare che il termine Bitcoin (con l’iniziale maiuscola) fa riferimento alla tecnologia e alla rete digitale, nel caso invece si indichi con lettera minuscola si riferisce alla valuta stessa (cryptovaluta). Bitcoin nasce dall’invenzione di Satoshi Nakamoto, pseudonimo dell’inventore di questa moneta. Nel 2008 pubblica il Protocollo bitcoin sul sito web metxdowd.com, mentre nel gennaio 2009 si attiva la rete bitcoin con la coniazione delle prime cinquanta monete telematiche. Tre anni dopo, nel 2012, Bitcoin raggiunge la capitalizzazione di 1 miliardo di dollari.
Il sistema di scambio si basa su due modalità principali, l’architettura telematica peer-to-peer, nella quale gli utenti connessi svolgono allo stesso tempo la funzione di server e client, e l’uso di una crittografia per rendere le transazioni effettuate rintracciabili e senza margini di rischio. In questo modo, i trasferimenti avvengono senza la supervisione di una terza parte, ma sempre in completa e assoluta trasparenza. Le monete bitcoin vengono conservate all’interno di un portafoglio virtuale, protetto da una chiave privata, che ne garantisce la sicurezza, e da una chiave pubblica, da condividere con gli altri utenti per le transazioni.

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora