Garbagnate Milanése

Indice

comune in provincia di Milano (16 km), 179 m s.m., 8,87 km², 27.276 ab. (garbagnatesi), patrono: santi Nazario e Celso (28 luglio).

Centro situato sulle sponde del canale Villoresi, l'ultimo dei grandi canali realizzati per utilizzo agricolo; il territorio comunale è incluso nel Parco delle Groane, che si sviluppa per 3400 ettari comprendendo sedici centri dell'hinterland settentrionale milanese. Popolato fin dall'antichità, nel sec. XI fu feudo di Baggi, poi dei canonici di Sant'Ambrogio di Milano e di altri ordini religiosi, fra cui i gesuiti di San Girolamo, che lo cedettero nel 1756 a Giovanni Corrado.§ Risale al Cinquecento il santuario della Madonna del Rosario, in seguito modificato; più tarda è la costruzione del palazzo Corrado (sec. XVI-XVII). Il centro conserva diverse vecchie corti nobilitate, tra cui la villa Giannotti. La corte Valenti, appartenuta nel sec. XVIII ai monaci certosini di Garegnano, ospita oggi la Biblioteca Civica. Nella frazione Santa Maria Rossa è la parrocchiale di Santa Maria Nascente. Presso la cascina Siolo è la Mostra permanente degli attrezzi della vita contadina e delle fornaci.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile, chimico, farmaceutico, metalmeccanico, cartario, dei materiali da costruzione, della lavorazione della gomma (guarnizioni) e delle materie plastiche.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora