Gramigna, Giuliano

scrittore e critico letterario italiano (Bologna 1920-2006). Nei suoi romanzi è andato via via crescendo il gusto per lo sperimentalismo, dal romanzo d'esordio Un destino inutile (1958) ai successivi L'eterna moglie (1963), vicino alle tematiche dell'école du régard, Marcel ritrovato (1969), L'empio Enea (1972), fino alla sgranatura testuale di Il gran trucco (1975). Di grande interesse anche la sua produzione poetica, percorsa da un'intensa ricerca sul linguaggio. Tra le sue raccolte si ricordano La pazienza (1959), Il terzo incluso (1971), Es-o-Es (1980), La festa del centenario (1989) e L'annata dei poeti morti (1998). Notevole anche la sua attività di critico letterario su riviste e quotidiani (Aut-Aut, Paragone, Corriere della Sera, ecc.) raccolta nei volumi La menzogna del romanzo (1980) e Le forme del desiderio (1989).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora