Heimwehr

(tedesco, difesa nazionale), raggruppamento, poi partito politico, di estrema destra sorto in Austria dopo la prima guerra mondiale e basato su formazioni paramilitari di carattere regionale. I suoi capi principali, spesso in contrasto fra di loro, furono R. Steidle, E. R. Starhemberg, W. Pfrimer, E. Fey. Nella sua dura lotta con i socialdemocratici godette inizialmente dell'appoggio e subì anche la suggestione ideologica del fascismo italiano. Giunse all'apice dell'influenza sotto il regime di Dollfuss, nel 1934, ma nel 1936 fu messo al bando dal cancelliere Schuschnigg per accontentare la Germania nazista, alle cui mire il nazionalismo austriaco del Heimwehr era di ostacolo.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora