Mòtta Viscónti

Indice

comune in provincia di Milano (28 km), 100 m s.m., 9,87 km², 6242 ab. (mottesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro situato tra il fiume Ticino e il Naviglio di Bereguardo. Il territorio comunale è incluso nel Parco della Valle del Ticino. Il suolo è percorso da una ricca rete di rogge che ancora oggi sono impiegate per l'irrigazione. Sviluppatosi probabilmente nel sec. XV intorno al Castellettum Motade, già ricordato in documenti del 1127, appartenne ai Visconti di Motta, da cui derivò il nome. § Di forme barocche sono la parrocchiale di San Giovanni Battista (1412, trasformata nel 1782), l'oratorio di Sant'Anna (sec. XVII) e il palazzo Incisa Properzi (1776); nel parco è ben conservato un piccolo edificio del sec. XIV, adibito a ricovero durante le battute di caccia. § All'industria, attiva nei settori meccanico, dell'abbigliamento, della lavorazione delle materie plastiche, si affianca l'agricoltura, con coltivazioni di cereali, ortaggi, alberi da frutto e foraggi. Si pratica inoltre la pioppicoltura ed è diffuso l'allevamento (bovini, equini, struzzi).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora