Melegnano

Indice

comune in provincia di Milano (17 km), 88 m s.m., 4,93 km², 15.761 ab. (melegnanesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Cittadina situata sul fiume Lambro, tra l'autostrada del Sole e la via Emilia. Di probabili origini romane, era nota con il nome di Marignano. In epoca medievale fu oggetto di contesa tra milanesi e lodigiani e danneggiata più volte a causa delle controversie fra Milano e l'imperatore Federico II. A partire dal sec. XV si andò sviluppando intorno al castello eretto dai Visconti. Fu teatro di due celebri battaglie: nel 1515 si affrontarono le truppe svizzere, alleate di Massimiliano Sforza, e quelle di Francesco I di Francia; l'8 giugno 1859, durante la seconda guerra d'indipendenza, i francesi vi sconfissero gli austriaci. §L'abitato conserva numerose testimonianze artistiche di epoca medievale. Il castello visconteo (sec. XIV) conserva la struttura in cotto e due poderose torri angolari. La chiesa del Carmine (sec. XIV-XV e facciata rifatta nel 1928) custodisce dell'antica fabbrica l'abside in stile gotico lombardo. La chiesa dedicata a San Rocco (metà sec. XVI) ha una facciata (rifatta nel 1907) tardobarocca. La parrocchiale di San Giovanni Battista (eretta, secondo la tradizione, nel sec. IV) fu rifatta nel 1418 e trasformata nel 1618 (la facciata fu ricostruita nel 1914); conserva un dipinto del Bergognone (1506). Il Broletto (fine sec. XV) ha portico a due archi e monofore in cotto.§ L'economia si basa sull'industria (settori elettrotecnico, chimico, cartario, metalmeccanico, delle posaterie e delle argenterie e della lavorazione delle materie plastiche) e su un notevole settore dei servizi. Si coltivano cereali e foraggi e si pratica l'allevamento bovino, ovino e suino.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora