Patko, Karoly

pittore e grafico ungherese (Budapest 1895-1941). Si formò in quel particolare clima culturale che caratterizzò negli anni Trenta e Quaranta del Novecento l'arte ungherese, sensibilmente aperta a influenze artistiche di varia provenienza (Parigi, Monaco, Vienna, Roma, Milano) attraverso la mediazione delle grandi rassegne internazionali. In questo clima di informazione estetica, la ricerca di Patko si indirizzò verso l'approfondimento e l'interpretazione delle suggestioni neoclassiche della pittura italiana, risolte dall'artista con una pittura di lucida impostazione geometrica (Villaggio, 1927, Budapest, Magyar Nemzeti Galéria).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora