Róndani, Albèrto

poeta e critico italiano (Parma 1848-1911). Epigono dell'idealismo romantico-risorgimentale, riprese nella sua lirica (Versi, 1871; Affetti e meditazioni, 1875; Voci dell'anima, 1883) motivi religiosi e patriottici tratti soprattutto da Revere (delle cui opere curò l'edizione critica) e da Zanella. Si occupò anche di critica letteraria e d'arte (Scritti d'arte, 1874; Saggi di critiche d'arte, 1880; Saggi di critiche letterarie, 1881; Scritti manzoniani, postumo, 1915).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora