Rahimi, Atiq

scrittore afghano di lingua francese (Kabul 1962). Fuggito nel 1984 dall'Afghanistan per evitare l'arruolamento nell'esercito filo-sovietico in guerra contro i mujaeddin, si è trasferito a Parigi. In Francia ha realizzato alcuni documentari per la televisione, tra i quali uno su Ẓahir Shāh, l'ex re afghano per molti anni in esilio a Roma. Successivamente si è dedicato alla narrativa, esordendo nel 2000 con il romanzo Terre et cendres (Terra e cenere), rappresentazione tragica del destino del popolo afghano, attraverso la storia di un anziano e di suo nipote in viaggio per il Paese, durante l'occupazione sovietica, alla ricerca degli altri componenti della famiglia. Anche in Les mille maisons du rêve et de la terreur (2002 ; Le mille case del sogno e del terrore), Rahimi ha raccontato una vicenda di violenza, repressione e sentimento ambientata nel suo Paese d'origine durante gli anni del regime comunista che ha preceduto l'invasione sovietica.

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora