San Martino in Rio

Indice

comune in provincia di Reggio nell'Emilia (14 km), 36 m s.m., 22,65 km², 6484 ab. (sammartinesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato alla sinistra del fiume Secchia. Fu capoluogo di un feudo appartenuto prima ai Roberti di Reggio, che lo fortificarono e cinsero di mura, poi (1420-1505) agli Estensi dai quali passò al casato collaterale di San Martino che si estinse nel 1752; infine fu venduto a Paolo Rango di Aragona.§ La vasta Rocca Estense (sec. XV-XVIII), sede del comune e della biblioteca, conserva un torrione ed è decorata con affreschi, grottesche, stucchi e soffitti lignei. La secentesca parrocchiale custodisce affreschi del sec. XV.§ L'industria è molto attiva nei settori meccanico (macchine per maglieria, alimentari, utensili, agricole), chimico, cartotecnico e poligrafico, ceramico, dei mobili e degli arredi commerciali, degli articoli sportivi, dell'abbigliamento e della lavorazione di metalli e materie plastiche; l'agricoltura produce cereali, uva, ortaggi, frutta, barbabietole e foraggi; sviluppato è l'allevamento di bovini da latte per produzione casearia.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora