San Zenóne al Lambro

Indice

comune in provincia di Milano (22 km), 83 m s.m., 7,28 km², 3446 ab. (sanzenonesi), patrono: san Zenone (lunedì dopo l'ultima domenica di ottobre).

Centro situato sulla sponda sinistra del fiume Lambro. Forse di origine romana, è menzionato in documenti medievali dal 1127. Dal 1658 appartenne ai Visconti di Sant'Alessandro di Lomellina, mentre Santa Maria in Prato era feudo dei Brivio. § Di un certo rilievo è la settecentesca parrocchiale di San Zenone, restaurata nell'Ottocento. Più nota, però, è la chiesa di Santa Maria della Neve nella frazione Santa Maria in Prato: di antica fondazione (ma rifatta nel Seicento), conserva dell'edificio originario l'abside del sec. X, un rilievo all'esterno forse del sec. VIII e la parte inferiore del campanile del sec. XII; l'interno è adorno di affreschi del Quattrocento e del Seicento. § L'economia si basa sull'industria meccanica (macchine industriali, stufe) ed edile, cui si affiancano l'agricoltura (cereali e foraggi) e l'allevamento bovino e suino.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora