Tagore, Abanindranāth

pittore indiano (Jorasanko 1887-1951). Nipote di Rabindranāth segnò, insieme al fratello Gogonendranāth (1867-1938), l'inizio della moderna cultura figurativa indiana. Mentre Gogonendranāth fu più attento agli apporti delle poetiche occidentali (cubismo, surrealismo) e più sensibile ai problemi sociali del suo tempo, Abanindranāth fu più impegnato nello studio dei valori della tradizione. Nella sua pittura di carattere narrativo e illustrativo confluirono, oltre a elementi della tecnica pittorica giapponese e cinese, componenti stilistiche della tradizione miniaturistica Moghūl e Rājput, tanto che diede vita a un tipo di pittura che, senza essere originale (avvicinabile per certi aspetti a quella dei preraffaelliti), rappresentò la prima manifestazione della rinascita artistica indiana, configuratasi poi concretamente con la fondazione nel 1917 della Bengal School of Arts, i cui caratteri furono presto assimilati da altre scuole artistiche.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora