Turbigo

Indice

comune in provincia di Milano (41 km), 146 m s.m., 8,49 km², 7225 ab. (turbighesi), patrono: Maria Santissima Assunta (terza domenica di settembre).

Centro situato alla sinistra del fiume Ticino, tra il Naviglio Grande e il canale Villoresi. Per tutto il Medioevo appartenne ai signori di Turbigo, che lo munirono di un castello. Al centro delle lotte tra guelfi e ghibellini, nel 1569 fu ceduto dai D'Adda ai Gallarati, passando poi ai Landi e ai Doria-Landi (1691). Il 31 maggio 1800 fu teatro di una battaglia tra Napoleone e l'esercito austriaco. Il 3 giugno 1859 il paese fu teatro dello scontro tra franco-piemontesi e austriaci che si concluse il giorno seguente a Magenta.§ In posizione dominante sorge il castello, edificato nel sec. XIII ma successivamente rimaneggiato, munito di tre torri; lo affianca la moderna chiesa dell'Assunta. Il palazzo De Cristoforis e la chiesa dei Santi Cosma e Damiano risalgono al Settecento. Adiacente la chiesa è villa Barozza Vezzani, che conserva l'impianto originario di un convento secentesco, con volte a botte e a crociera.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori meccanico, conciario, tessile, della lavorazione della gomma e delle materie plastiche. Completano il quadro economico l'agricoltura (cereali e foraggi) e l'allevamento (bovini, suini). Nel territorio opera la maggiore centrale termoelettrica della Lombardia.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora