Vanóni, Ornèlla

attrice e cantante italiana di musica leggera (Milano 1934). Ha esordito come attrice di prosa, vincendo anche alcuni premi, per poi dedicarsi alle “canzoni della mala” (Ma mi, Le Mantellate). Nel 1974, ha fondato la casa discografica Ha raggiunto il successo interpretando canzoni di G. Paoli, S. Bindi, S. Endrigo, L. Tenco M. Lavezzi e altri (Senza fine, Che cosa c'è, La musica è finita, Innamorarsi). Negli anni Settanta si è avvicinata alla bossa nova, realizzando nel 1976 un album in collaborazione con Toquinho e Vinicius de Moraes intitolato La voglia la pazzia l'incoscienza l'allegria. Nel 1977 ha collaborato con il gruppo rock/progressista italiano New Trolls. Negli anni Ottanta si è avvicinata al  genere jazz collaborando con artisti come George Benson, Gil Evans, Herbie Hancock e Ron Carter.  Negli anni Novanta ha pubblicato altri album di successo come Quante storie (199Meticci0), Stella nascente (1992), Sheherazade (1995), Argilla (1997), e Adesso (1998). Tra i suoi lavori più recenti: Sogni proibiti (2002), in cui reinterpreta in italiano classici firmati da B. Bacharach e Ti ricordi? No non mi ricordo (2004), Una bellissima ragazza (2007), Più di me (2008), Più di te (2009), Live al Blue Note (2010), Meticci (io mi fermo qui) (2013). Nel 2018 ha partecipato al Festival di Sanremo insieme a Pacifico e Bungaro. Nel 2018 e 2019 ha portato in scena nei teatri lo spettacolo La mia storia tour. Nel 2020 ha annunciato l'uscita di un nuovo album di indediti, a sette anni di distanza dall'ultimo album. Nel gennaio 2021 esce il singolo Un sorriso dentro al pianto, scritto in collaborazione con Francesco Gabbani. Nello stesso anno partecipa come ospite alla 71° edizione del Festival di Sanremo. 

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora