Villastellóne

Indice

comune in provincia di Torino (19 km), 234 m s.m., 19,68 km², 4641 ab. (villastellonesi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Centro situato nella pianura irrigua che si estende a SE di Torino, sulla destra del rio Stellone. Fondato da Chieri nel 1245 con il nome di Villanova San Martino, fu ceduto ad Asti un secolo dopo. Nel 1354 fu esentato da imposte e tributi, per favorirne il ripopolamento, e nel 1396 fu ceduto ai Savoia, che l'infeudarono ai Riva di Chieri.§ La medievale casa-forte La Gorra custodisce interessanti affreschi. Nella parrocchiale di San Giovanni Battista, edificata nel sec. XV, è custodita una preziosa Madonna lignea del Quattrocento. La nobile villa Morra di Lauriano fu eretta nel 1735 su disegno di Filippo Juvara. Ottocentesca è la parrocchiale della Madonna dei Dolori, nella frazione di Borgo Cornalese. § Attivo centro industriale, con lo stabilimento FIAT Lubrificanti e quello per lo stampaggio di resine speciali, vede operanti impianti per la lavorazione di carni, per la produzione di mobili e articoli in plastica, e officine meccaniche. Il territorio pianeggiante favorisce la pioppicoltura e la produzione di cereali, patate e di ortaggi coltivati in serra (asparagi). Diffuso l'allevamento di bovini da latte e da carne.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora