White-boys

(propr., giovani bianchi con riferito alle camicie che portavano sopra il vestito), associazione contadina irlandese nata all'inizio del regno di Giorgio III, quando ci fu in Irlanda un estesissimo movimento agrario, specialmente nel Munster. La pressione delle decime, gli affitti eccessivi, la tassa sul focolare e l'estromissione della popolazione dai suoi antichi diritti con gli Enclosure Acts provocarono uno scontento generale che si espresse in violenti movimenti chiamati poi White-boys, Shanavests e con altri nomi locali, che furono di fatto delle “unioni contadine”. Se i White-boys erano cattolici, anche i protestanti dell'Ulster si raggrupparono in queste unioni contadine con gli Steel-boys e gli Oak-boys. Il movimento protestante del nord fu parzialmente sedato con un Road Act, mentre quello dei White-boys fu soppresso per qualche tempo con duri atti repressivi e operazioni militari, ma si ricostituì di nuovo alla fine del sec. XVII, tanto che, a causa dei disordini agrari continui e dei crimini commessi, dal 1796 al 1823 ci furono sospensione dell'habeas corpus e vari CoercionActs con solo 4 o 5 anni di normale governo civile.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora