acarìasi

sf. [da acaro + -iasi]. Malattia della pelle dell'uomo e degli animali provocata dalla presenza di Acari. Le più gravi forme di acariasi per l'uomo sono la scabbia, causata dal Sarcoptes scabiei, e la febbre dei cereali, dovuta al Pyemotes ventricosus (un tempo noto come Pediculoides ventricosus), affezione cutanea che colpisce individui a contatto con grano, granoturco, fave, ecc.; provoca dermatosi pruriginosa che scompare con bagni spalmando pomate acaricide. L'acariasi delle api è una grave malattia dovuta all'Acarapis woodi che colpisce le trachee del prototorace succhiando l'emolinfa e causando all'insetto lesioni, deperimento e morte. Si propaga per contagio diretto e si cura con salicilato di metile.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora