bócca di lupo

Indice

loc. che viene usata con diversi significati:

1) Erbacea perenne (Melittis melissophyllum) della famiglia Labiate, detta anche erba limona, propria delle zone boscose dell'Europa centrale e meridionale dove fiorisce da maggio a luglio. Possiede un breve rizoma da cui si ergono fusti non molto ramosi; le foglie sono ovali, cordate alla base, dentate; i fiori, 1-5 ascellari alle foglie, hanno calice rigonfio e corolla porporina o rosea (raramente bianca), grande, tubulosa, labiata, con il labbro superiore spesso smarginato e quello inferiore trilobo. Le parti verdi sono fortemente odorose.

2) Altro nome della pianta bella vedova.

3) Finestra avente l'architrave strombato verso l'alto, usata per locali seminterrati o interrati, nel quale ultimo caso si apre su un'intercapedine a forma di fossetto oppure di trincea, quando si abbia bisogno di maggiore profondità, entrambi coperti, a livello del piano stradale, da grate metalliche.

4) Particolare tipo di serramento, in uso nelle carceri o nei conventi di clausura, costituito da uno sportello incernierato in basso e apribile verso l'esterno, quindi atto a consentire il passaggio della luce impedendo la vista da o verso il basso.

5) Una delle più antiche difese accessorie delle fortificazioni già impiegata durante le guerre galliche di Giulio Cesare. Consiste in buche tronco-coniche profonde sino a due metri con piantato sul fondo un paletto ben acuminato. Scavate vicinissime l'una all'altra a fior di terra, in modo da non essere viste in distanza, costituiscono uno degli ostacoli più insidiosi contro l'avanzata del nemico. Ostacoli molto simili alla bocca di lupo sono ancora impiegati nella guerriglia.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora