bisónte

sm. [sec. XV; dal latino bison-ontis, di prob. origine germanica]. Nome di due specie di Artiodattili Bovidi della sottofamiglia dei Bovini, appartenenti al genere Bison: il bisonte americano (Bison bison) e il bisonte europeo (Bison bonasus). Secondo alcuni autori esse in realtà costituirebbero sottospecie diverse di un'unica specie. I bisonti sono i superstiti di un gruppo ben più ricco di bovini di mole imponente, diffusi nella fascia temperata, sino alla fine dell'epoca glaciale. Allo stato fossile il bisonte è infatti conosciuto nei terreni quaternari dell'America Settentrionale, dell'Europa e dell'Asia. In Italia era rappresentato dalla specie spagnola Bison priscus. I bisonti attuali posseggono taglia grossa e sono caratterizzati dal forte sviluppo della parte anteriore del tronco rispetto alla posteriore, da una gibbosità nella regione del garrese, da testa di media grandezza a fronte assai convessa, con corna di modesto sviluppo, inserite poco sopra le orbite, nonché da un manto a pelo molto lungo nella parte anteriore del tronco, sulla testa, sul collo e sugli arti anteriori, corto nelle parti posteriori del corpo. Il bisonte americano, un tempo diffuso con decine di milioni di capi nelle praterie dell'America Settentrionale, è stato quasi completamente sterminato nel sec. XIX dagli inutili massacri organizzati da pionieri e coloni. Grazie a misure protettive in diversi parchi nazionali e riserve degli Stati Uniti e del Canada se ne è potuto conservare un certo numero per garantirne la sopravvivenza. La specie, privata del suo originario habitat, non può più offrire tuttavia le tipiche manifestazioni di vita gregaria. Il bisonte americano è il più grosso mammifero terrestre dell'America Settentrionale, con maschi che possono arrivare a 3 m di lunghezza, 190 cm di altezza e 1000 kg di peso. Si distinguono due sottospecie: il bisonte di prateria (Bison bison bison) e il bisonte dei boschi (Bison bison athabascae), più simile all'europeo e più grande del bisonte di prateria. Il bisonte europeo silvicolo è lungo 3,10-3,50 m, alto sino a 2 m e del peso di 1000 kg. Ne esistevano due sottospecie, quello di pianura (Bison bonasus bonasus) e quello del Caucaso (Bison bonasus caucasicus), estinto allo stato selvatico. Abitatore delle foreste dell'Europa centrale e orientale, il bisonte europeo è giunto sino alla quasi totale estinzione, specialmente durante le vicende belliche. Grazie a un'appassionata opera di tutela (fu costituita anche un'associazione internazionale per la conservazione dei bisonti la specie fu salvata; il numero di capi viventi in totale libertà, nel Parco Nazionale esistente nella grande Foresta di Białowieska, tra Polonia e Bielorussia, era di circa un centinaio. Successivamente tale numero è salito a oltre 3000 esemplari, di cui circa la metà si trova allo stato selvatico in varie riserve in Polonia, Bielorussia, Russia, Ucraina e Lituania.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora