braditelìa

sf. [da bradi-+greco télos, fine, termine]. In paleontologia e in biologia, termine che indica una lenta velocità di evoluzione. Le linee braditeliche comprendono forme di grande stabilità morfologica, come i cosiddetti “fossili viventi”, forme, cioè, che dal momento della loro comparsa a oggi hanno subito solo lievissime modificazioni. Per esempio i generi Lingula (Brachiopodi), Nautilus (Cefalopodi), Latimeria (Pesci Crossopterigi), Opossum (Mammiferi), Ginko (Gimnosperme).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora