cèbo

sm. [sec. XIX; dal greco kêbos, scimmia]. Nome di varie specie di Primati della famiglia dei Cebidi, appartenenti al genere Cebus, tra le più note e comuni scimmie americane, talora impropriamente dette anche cappuccini, nome che si addice a una sola specie. Lunghi da 30 a 50 cm, i cebi hanno manto assai folto, con sensibile varietà di tinte (grigio, lionato, rossiccio, nerastro); la coda (40-50 cm) presenta talora parziale prensilità, perfetta solo in Cebus capucinus. Strettamente arboricoli e forestali, i cebi mostrano qualità acrobatiche sorprendenti e vivono in bande anche numerose; sono assai intelligenti e mostrano una ricca gamma espressiva. Il genere è diffuso dall'Honduras all'Argentina settentrionale con molte forme e razze di difficile classificazione. In ogni caso sono ascrivibili a 4 specie principali: il cebo cappuccino o carita (Cebus capucinus), di color nero, tranne sul capo, sui lati del collo, gola, spalle, petto e parti anteriori delle braccia, che sono chiare, diffuso dall'Honduras al Venezuela e alla Colombia; Cebus griseus, della parte settentrionale dell'America del sud; il cebo dalla fronte bianca (Cebus albifrons), di analoga distribuzione, e infine il cebo dai ciuffetti (Cebus apella), molto diffuso in America meridionale.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora