capostazióne

sm. (pl. capistazióne) [sec. XIX; capo-+stazione]. Funzionario cui compete l'organizzazione della stazione ferroviaria. Le mansioni del capostazione variano a seconda dell'importanza della stazione; nelle grandi si distinguono: il capostazione titolare, cui compete tutta l'organizzazione della stazione nei campi tecnico, amministrativo, disciplinare; il capostazione primo aggiunto, coadiutore del precedente ed eventualmente suo sostituto; il capostazione piazzalista, sovrintendente alla composizione dei treni, ecc.; il capostazione esecutivo, che può essere esterno quando provvede alla circolazione dei treni, interno quando si preoccupa che siano stati redatti e consegnati tutti gli avvisi e le tabelle di marcia ai treni; il capostazione licenziatore, che compie l'atto finale e dà il via al treno; agisce agli ordini diretti del capostazione esterno; molto spesso le due funzioni si fondono. Nelle piccole stazioni il capostazione titolare tende ad assumere tutte le funzioni.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora