coriàndolo

Indice

sm. [sec. XIII; latino coriandrum, dal greco koríandron].

1) Nome comune usato per indicare la pianta erbacea Coriandrum sativum della famiglia Ombrellifere (Apiacee), originaria della zona orientale del bacino mediterraneo. È specie annuale, glabra, lucente e di odore sgradevole se stropicciata, con fusto eretto alto fino a 60 cm e foglie bi- tripennatosette, segmentate. Ha ombrelle senza involucro, con fiori rossi e frutti quasi sferici, costati, contenenti un olio essenziale costituito in gran parte da linalolo, pinene e geraniolo, che viene usato sia come condimento sia come stomachico e correttivo del sapore in farmacia. Specie congenere è Bifora radians, nota con il nome di coriandolo selvatico o puzzolente, molto simile al coriandolo nell'aspetto e anche nell'odore, che è piuttosto forte e disgustoso. È specie infestante, comune fra le messi in Europa e nell'Asia occidentale.

2) Per estensione, ciascuno dei dischetti di carta colorata che a carnevale si gettano per gioco addosso alle persone.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora