disàggio

sm. [sec. XX; dis-+aggio]. Deprezzamento della cartamoneta nei confronti del metallo o della cartamoneta inconvertibile nei confronti di quella convertibile. In relazione ai titoli obbligazionari, il disaggio di emissione indica il maggior costo relativo al finanziamento ottenuto mediante emissione di titoli misurato dalla differenza tra il valore nominale delle obbligazioni emesse e il prezzo a cui queste sono state sottoscritte, nell'ipotesi di emissione sotto la pari. Il disaggio di emissione è un tipico costo pluriennale il cui ammortamento va commisurato alla durata del prestito al quale si riferisce. Al disaggio di emissione corrisponde l'aggio di emissione nell'ipotesi di emissione dei titoli sopra la pari. In modo del tutto speculare il sottoscrittore dei titoli obbligazionari sopporterà un disaggio di sottoscrizione, nell'ipotesi di sottoscrizione sopra la pari, ovvero conseguirà un aggio di sottoscrizione nell'ipotesi di sottoscrizione sotto la pari. Per il diritto, vedi obbligazione.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora