innato

agg. [sec. XIV; dal latino innātus, pp. di innasci, nascere dentro]. Congenito; in particolare, di ogni fattore alla base del comportamento presente già alla nascita dell'individuo e quindi indipendente da influssi ambientali. § In psicologia è sempre stata molto vivace la disputa tra i sostenitori dei fattori innati (detti innatisti o nativisti) e rispettivamente dei fattori acquisiti (detti empiristi o ambientalisti), anche se nessuno ha mai potuto negare completamente l'influenza dell'una o dell'altra categoria di fattori. Le più importanti scuole innatiste sono state in questo secolo la scuola della “forma” e l'etologia comparata. Vedi anche istintivo e istinto.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora