lectura Dantis

loc. latina (propr. lettura di Dante). In senso generale, commento, illustrazione critica di un passo della Divina Commedia o di un aspetto dell'opera dantesca. Più specificamente, lettura pubblica, lezione, conferenza tenuta a illustrazione dell'opera di Dante. Tra i primi e più illustri esempi sono le lezioni tenute dal Boccaccio in S. Stefano di Badia sui primi 17 canti dell'Inferno. L'usanza, continuata, tra gli altri, da G. B. Gelli, L. Castelvetro, P. F. Giambullari, è stata ripresa con successo a Firenze dalla Società dantesca italiana, tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora