mangòsta o mangusta

sf. [sec. XIX; dal francese mangouste, risalente al marāṭhī mangūs]. Nome comune dei Carnivori della famiglia degli Erpestidi, detti anche icneumoni, comprendente 13 generi e ca. 30 specie. Il genere tipico è Herpestes, con 15 specie (Penisola Iberica, Africa, Asia occidentale e meridionale, Hawaii e Antille) fra le quali: la mangosta striata (Mungos mungo); la mangosta dalla coda bianca (Ichneumia albicauda). Hanno arti corti, pentadattili e 36-40 denti; sono lunghe da 20 a 64 cm oltre la coda. Tra le altre principali specie vi sono la mangosta gialla (vedi Cynictis), la mangosta dalle 4 dita o mangosta dai piedi neri (vedi Bdeogale), la mangosta delle paludi (vedi Athylax) e la mangosta nana (vedi Helogale). Le mangoste si nutrono delle prede più varie. Alcune sono capaci di prevalere sui serpenti velenosi, eludendone gli attacchi con una straordinaria rapidità di riflessi e altrettanto rapidamente contrattaccandoli.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora