open space

loc. inglese (propr. spazio aperto) usata in italiano come sm. Organizzazione distributiva degli spazi destinati al lavoro collettivo (uffici, banche, ecc.). Si contrappone allo schema modulare per singoli ambienti di lavoro (cellule). La suddivisione dello spazio in base alle funzioni svolte avviene per mezzo di pannelli di altezza limitata, attrezzature e mobili. Riduce al minimo la superficie destinata ai percorsi e ai collegamenti dei singoli ambienti (corridoi), e consente la disposizione delle attrezzature indipendentemente dallo schema planimetrico e dall'ordito strutturale dell'edificio.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora