reintegrazióne

(lett. rintegrazióne), sf. [sec. XVI; da reintegrare]. Atto ed effetto del reintegrare, specialmente fig.: reintegrazione nei diritti, nel grado, nella dignità. § In psicologia, nella memoria, il processo per cui il richiamo di un elemento di una situazione memorizzata precedentemente comporta il ricordo dell'intera situazione, ivi comprese le coordinate spazio-temporali in cui si è memorizzata. § Nel diritto, l'atto che tende a riportare un soggetto danneggiato da un fatto nella posizione giuridica in cui si trovava prima del fatto stesso. La reintegrazione riguarda in particolare il possessore di una cosa, che ne sia stato spogliato; in forza del principio: spoliatus ante omnia restituendus (prima di tutto si deve restituire a chi è stato spogliato), entro un anno dal fatto egli ha diritto a chiedere la reintegrazione qualunque sia la sua posizione di diritto nei confronti della cosa; reintegrazione della quota dei legittimari: è sempre dovuta, sia la successione legittima, sia testamentaria.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora