stòp

Indice

sm. inv. [sec. XIX; dall'inglese to stop, fermare].

1) Nel linguaggio telegrafico internazionale, denominazione del punto fermo.

2) Nella navigazione, voce data per indicare l'istante in cui viene effettuata la lettura dell'altezza di un astro, di un rilevamento ecc.; a tale voce si registra anche il tempo corrispondente alla lettura. Lo stop orario è il segnale, per esempio radiotelegrafico, radiofonico ecc., che indica lo scoccare di una determinata ora al meridiano di Greenwich o a quello di riferimento, con cui va confrontata la lettura del cronometro di bordo.

3) Nel gioco del calcio, l'arresto del pallone effettuato con piedi, testa, petto. Nella lotta è il comando di arresto del combattimento. Nel pugilato, l'azione difensiva che consiste nel bloccare il braccio dell'avversario, affinché non possa portare il colpo che aveva previsto: viene eseguito ponendo la mano aperta appoggiata al bicipite o sul guanto dell'avversario o contro la sua spalla.

4) Nelle norme di circolazione stradale, obbligo d'arresto momentaneo dei veicoli prima d'immettersi in un determinato incrocio, indicato mediante apposita segnaletica verticale e orizzontale.

5) Su autoveicoli e motoveicoli, apparecchio ottico posteriore a luce rossa di forte intensità, che si accende automaticamente ogni qual volta vengono azionati i freni, grazie a un contattore inserito nel circuito di comando dei freni stessi.

6) In informatica, l'arresto di un elaboratore, che si verifica quando l'esecuzione di un programma è fermata da un'istruzione di arresto o da un'interruzione imprevista.

7) Con valore verbale escl.: ferma!

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora