tupàia

sf. [sec. XIX; da una voce malese]. Nome comune dei Mammiferi Scandenti Tupaidi della sottofamiglia dei Tupaini e in particolare del genere Tupaia. Le tupaie sono lunghe da 15 a 22 cm, con coda altrettanto lunga e coperta di peli lunghi e radi; il mantello è rado, di colore variabile dal bruno al grigio scuro, con parti inferiori più chiare. Le tupaie hanno abitudini diurne, vivono sugli alberi o anche sul terreno. Il genere Tupaia comprende 10 specie diffuse nell'Asia sudorientale e meridionale; solitarie o a coppie, si mostrano sempre in movimento in cerca di cibo, che mangiano standosene “sedute” tenendolo tra le zampe anteriori. La specie più nota è Tupaia glis ad amplissima diffusione, mentre Tupaia nicobarica vive solo nelle isole Nicobare. Altre specie sono Anathana ellioti dell'India, con individui lunghi fino a 20 cm, Dendrogale murina dell'Indocina e Dendrogale melanura del Borneo, Urogale everetti lunga 20 cm, che vive nell'isola di Mindanao nelle Filippine.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora