uraninite

sf. [sec. XIX; da uranio]. Mineraleradioattivo, ossido d'uranio, di formula ideale UO₂, contenente un alto tenore di torio (fino al 14%); può contenere anche piccole quantità di piombo, formatesi dalla disintegrazione radioattiva, e minori percentuali di lantanio, ittrio e radio. Cristallizza nella classe esacisottaedrica del sistema monometrico in piccoli cristalli ottaedrici o cubici, ma generalmente si trova in masse compatte, nerastre, picee (da cui il sinonimo pechblenda), ad altissimo peso specifico (p. sp.=9-10) ed elevata durezza (d=5-6). È uno dei più importanti minerali dell'uranio e per alterazione dà origine ad altri minerali uraniferi utili (solfati, fosfati, silicati d'uranile). L'uraninite si trova entro filoni piombo-argentiferi a Jachyma in Boemia e in giacimenti pneumatolitici-idrotermali in Sassonia e in Cornovaglia, associato a minerali di stagno e di cobalto. Altri importanti giacimenti sono quelli del Gran Lago degli Orsi in Canada, del “Colorado Plateau” e di altre località degli Stati Uniti, di Shinkolobwe nello Shaba (Zaire) e del Vitwatersrand, in Sudafrica.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora