vacca

Indice

sf. [sec. XVIII; latino vacca].

1) Femmina adulta (ca. 3 anni e mezzo) dei bovini o di età inferiore purché abbia già partorito o si trovi oltre il sesto mese di gravidanza: vacca da latte; in alcune loc. fig. è usato con riferimento all'espressione biblica: i setti anni di vacche grasse e i setti di vacche magre, raffiguranti rispettivamente l'abbondanza e la carestia; essere o non essere in tempo di vacche grasse, attraversare un periodo di benessere e agiatezza o, al contrario, di difficoltà economiche. § La simbologia relativa a questo animale è diffusa tra diversi popoli orientali. Gli Ebrei, mentre attraversavano il deserto del Sinai, bruciavano una vacca rossa, senza difetti e non sottoposta a giogo, e mescolavano poi le sue ceneri ad acqua ogniqualvolta compivano riti lustrali. In India, la vacca è l'animale sacro per eccellenza e viene lasciata vagare liberamente nelle città e nei campi; non è lecito né ucciderla né cibarsi delle sue carni.

2) Fig., con valore spregiativo, donna di facili costumi; con significato estensivo, epiteto ingiurioso in genere.

3) Nella loc. andare in vacca, dei bachi da seta, ammalarsi e quindi non fare il bozzolo. Per estensione, riferito a persona, diventare fiacco, pigro, inconcludente.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora