Psittacosaurus

Psittacosaurus

NOME ITALIANO: Psittacosaurus

LUNGHEZZA: 2 m

PERIODO: Cretacico

DISTRIBUZIONE: Asia

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Dinosauri

ORDINE: Ornitischi

FAMIGLIA: Psittacosauridae

Psittacosaurus era uno dei dinosauri più diffusi nel Cretacico, e i suoi resti fossili provengono da quasi tutta l’Asia. Assai veloce nei movimenti grazie alle lunghe zampe posteriori, questo ceratopside primitivo era alto circa un metro e pesava 80 chilogrammi. Le 4 lunghe dita delle mani erano idonee ad afferrare facilmente i rami e le foglie di cui si nutriva. Il cranio, breve e compatto, era dotato di un becco corneo forte e ricurvo, simile a quello di un pappagallo (da cui il nome: la parola greca psìttacos significa "pappagallo"), che l’animale utilizzava per recidere la vegetazione. Nella parte posteriore della bocca si trovavano invece i denti, adatti a triturare il cibo. Di recente è stato segnalato l’eccezionale ritrovamento di uno Psittacosaurus con strutture simili a lunghe piume sulla coda, e ancora più recente è la scoperta di un esemplare che pare avesse sottili filamenti piumosi anche sul dorso.