Orecchie di mare

Orecchie-di-mare

NOME ITALIANO: Orecchie di mare

LUNGHEZZA: 5-10 cm

DISTRIBUZIONE: Tutti i mari

PHYLUM: Molluschi

CLASSE: Invertebrati

ORDINE: Archeogasteropodi

FAMIGLIA: Aliotidi

GENERE: Haliotis

Le numerose specie appartenenti al genere Haliotis sono note come orecchie di mare o abaloni. Forme primitive di Gasteropodi, popolano tutti i mari, con una marcata predilezione, salvo rare eccezioni, per le acque costiere. Possiedono una conchiglia rigida monovalve; il labbro esterno, con andamento flessuoso o ricurvo, è quasi tagliente, con numerosi cordoni decorrenti più o meno ravvicinati e increspature ondulate e irregolari; il labbro interno si presenta madreperlaceo, largo e appiattito. L’incisione del guscio mostra una serie di fori di diametro via via più piccolo, che servono per scaricare l’acqua reflua. Le orecchie di mare rifuggono la luce del giorno riparandosi in fessure degli scogli o sotto i sassi e si cibano di alghe, che raschiano dalle rocce con la radula, una sorta di lingua munita di numerosi dentelli. La specie più comune nel Mar Mediterraneo è Haliotis lamellosa; tipica dell’oceano Atlantico orientale è Haliotis tuberculata.