Cervo pomellato

Cervo-pomellato

NOME ITALIANO: Cervo pomellato

SPECIE: Axis axis

LUNGHEZZA: 1,5-1,8 m

DISTRIBUZIONE: India, Sri Lanka

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Mammiferi

ORDINE: Artiodattili

FAMIGLIA: Cervidi

GENERE: Axis

Altra macrocategoria: Cervo

Presente in origine solo in India e Sri Lanka, il cervo pomellato (detto anche chital) è stato introdotto negli Stati Uniti. Pesa circa 75 chilogrammi e nell’aspetto ricorda un daino, ma ha palchi più semplici con 3 sole punte, che cadono in agosto anziché in primavera. Il colore del mantello è variabile, solitamente bruno fulvo maculato di bianco, con una linea dorsale scura e parti inferiori chiare. I palchi del maschio hanno 3 ramificazioni incurvate a forma di lira. La coda è lunga 20-30 centimetri. È una specie gregaria – forma branchi misti che comprendono da 10 a 30 individui di tutte le età, con solo 2 o 3 maschi –, che non disdegna di unirsi in gruppo con altre specie di ungulati. Ha abitudini diurne e vive in prossimità dei corsi d’acqua, dove è più facile trovare ombra ed erba in abbondanza. L’alimentazione comprende vegetali di vario genere, non esclusi i funghi. Il periodo riproduttivo cambia di anno in anno, come avviene per tutti i Cervidi diffusi nelle regioni tropicali, ma le nascite generalmente si concentrano nella stagione fredda. Il maschio in amore lancia alte grida e ingaggia violenti duelli con i rivali. Dopo circa 7 mesi di gestazione la femmina partorisce 1-3 cuccioli; talora si verificano 2 parti in un solo anno.