fascia

n.f. [pl. -sce] 1 striscia di vario materiale che si avvolge intorno a qualcosa per tenere insieme, proteggere, comprimere, sostenere, o anche per ornamento dim. fascetta, fasciola, fasciolina, accr. fascione (m.) 2 striscia di tela o di garza usata per coprire parti del corpo malate o ferite; striscia di tessuto semirigido o elastico usata per stringere e sostenere: fascia gessata, imbevuta di un impasto di materiale plastico in polvere (un tempo polvere di gesso) e acqua, così che asciugando si irrigidisca, per immobilizzare parti traumatizzate o per prendere impronte di arti ecc.; fascia elastica, striscia o tubolare di tessuto elastico usata per comprimere o proteggere le articolazioni; anche, busto elastico leggero, senza elementi rigidi; ventriera 3 ( spec. pl.) striscia di tessuto robusto usata un tempo per avvolgere strettamente i neonati: un bambino in fasce, un neonato; essere ancora in fasce, (fig.) essere molto immaturo 4 striscia di tessuto usata per stringere, per chiudere o per ornare, oppure come simbolo di autorità; tracolla, bandoliera; sciarpa, fusciacca: fascia del cappello, nastro che ne circonda la cupola in certi modelli; fascia tricolore, simbolo dell’autorità del sindaco, che questi porta annodata attorno alla vita in cerimonie ufficiali 5 striscia di carta che avvolge fascicoli o fogli per tenerli uniti, spec. in caso di spedizione: spedire sotto fascia (o sottofascia), spedire stampe con questa modalità e a particolari condizioni 6 striscia o lamina di vario materiale usata per avvolgere, proteggere o per fissare, collegare parti di attrezzi, macchine e sim.: fasce elastiche, nelle macchine alternative, anelli metallici di tenuta tra il pistone e il cilindro 7 striscia ornamentale | ( arch.) striscia decorata, spec. se piana o di basso rilievo | ( arald.) pezza onorevole posta orizzontalmente nello scudo, di cui occupa il terzo di mezzo 8 ( pl.) parti laterali di strumenti musicali a corda come il violino e la chitarra 9 negli organismi viventi, formazione membranosa; nel corpo umano, la membrana che avvolge i fasci muscolari: fascia lata, fascia fibrosa che circonda i muscoli della coscia (detta anche aponeurosi femorale) 10 zona, settore, spec. in una suddivisione orizzontale: fascia equatoriale, tropicale; la fascia industrializzata a nord della città; creare una fascia smilitarizzata | in usi fig.: fasce d’ascolto, le ore della giornata classificate secondo la quantità e il tipo di pubblico che segue trasmissioni radio-televisive; fascia di utenza, gli utenti di un servizio suddivisi secondo le loro caratteristiche o secondo le tariffe applicate; fascia di qualifica, salariale, raggruppamento di lavoratori secondo la loro qualifica o retribuzione; fasce deboli, settori della società che per motivi sociali, culturali, economici, sanitari, anagrafici possono trovarsi in particolari condizioni di disagio

Lat. fascia(m), da fascis ‘fascio’.

Nota d'uso

· La regola per formare il plurale di parole che finiscono con -scia è che la i non viene conservata, quindi fasce. Di fatto questa i non viene pronunciata, e se nel singolare serve a indicare la pronuncia palatale di sc (come in sciarpa) davanti ad a, nel plurale perde questa funzione perché c si trova davanti a e; quindi è naturale che scompaia dalla scrittura.

Rubrica sinonimi

1(di stoffa, carta ecc.) Sin. striscia, banda, nastro; (nelle medicazioni) benda, fasciatura 2 (accessorio dell’abbigliamento) Sin. sciarpa, fusciacca Anlg. tracolla, bandoliera 3 Sin. panciera; perizoma 4 (arch.) Sin. listello, modanatura 5 (nel corpo umano) Sin. membrana 6 (di territorio e sim.) Sin. lembo, striscia 7 (di lavoratori) Sin. categoria, classe, gruppo.

Approfondisci